gg.PNG
cuervo_png_by_eross_666-d53a194_1462808449019

Il mio corpo è un Tempio

18057908_288860621566537_7758598300661066918_n

Non è solo la meditazione che ci aiuta a lavorare e a potenziare i chakra e noi stessi, ma anche vari fattori della vita quotidiana. Allo stesso modo, ma inversamente, ci sono anche altre cose che assopiscono i chakra, limitano le nostre potenzialità psichiche e non solo.

Una delle cose più importanti che deve fare un mago o un qualsiasi praticante è sicuramente trattare il proprio corpo nei migliori dei modi, proprio come se fosse un tempio. Dal momento che si inizia a meditare e che si lavora con le energie non solo il nostro corpo è l’involucro della nostra anima, ma anche una sorta di “luogo” dove si compiono rituali e lavori spirituali.

Il nostro corpo è un tempio.

cms-image-000003206cms-image-000003206
Saucha-il-corpo--il-tuo-tempio

Medicinali

I medicinali, di qualsiasi tipo, vanno ad assopire i chakra e ad abbassare le nostre vibrazioni. In oriente, anziché cercare una cura ai sintomi come si fa in occidente, cercano dapprima la causa utilizzando anche terapie olistiche.

Con questo non vi sto dicendo di abbandonare i vostri medicinali, ma limitarvi e assumere solamente quelli necessari. Se, ad esempio, avete un dolore alla schiena potete anziché prendere una pastiglia utilizzare una crema, meglio se naturale. Se avete il mal di testa, sarebbe meglio utilizzare qualche olio essenziale o alcune pietre che non solo vi aiutano contro il dolore, ma vi aiuteranno anche a livello spirituale.


Fluoro e cloruro

La Ghiandola Pineale, che non è il terzo occhio, può essere calcificata da vari alimenti tra cui il fluoro e il cloruro. Questa ghiandola, posta nel cervello, ha diverse funzioni tra cui la produzione di vari ormoni come la melatonina. Aiuta a ricordare i sogni e regola il ritmo del dormi-veglia. Fin dai tempi più antichi si credeva fosse un organo utile per mettersi in contatto con il mondo spirituale, per cui anche l’astrale. Non era sconoscuta agli egizi, che veniva raffigrata con l'occhio di RA, o di Horus.

Carne

La carne è una fonte di energie morte. Questo alimento contiene le paure dell’animale appena stato ucciso, ma non solo.

Quando un essere muore, che sia una persona o un animale, proprio l’atto di morire genera un tipo di energia a sé, chiamata anche energia grigia. Forse è una delle più forti. Questa energia, se si sa sfruttare e dirigere, si può indirizzare a qualcuno, causando malattie, se non addirittura la morte. Questo tipo di energia, però, di certo non si trova nella carne ma in luoghi di morte, ad esempio i cimiteri. Nella carne come alimento c’è dell’energia che possiamo chiamare rarefatta, morta, non esattamente grigia ma una specie. Essa va ad appesantire i nostri chakra e, a lungo andare, va a bloccarci spiritualmente se non anche a livello fisico. Una cosa che può rallentare se non eliminare questo problema è la pulizia quotidiana –cosa che andrebbe sempre fatta- dei chakra e dell’aura.

Al contrario, frutta e verdura contengono una quantità incredibile di energia positiva, che se riuscissimo ad avere una dieta ricca di alimenti di questo tipo ci sarà più semplice la meditazione e avere contatti con il mondo spirituale; ma anche avremmo più energie, ci sentiremmo più carichi e attivi.

settechakrascolori

Smog

Forse un fattore scontato, ma anche lo smog e l’inquinamento assopisce i chakra e le nostre facoltà. All’inverso, ovviamente, vivere in mezzo alla natura è un toccasana per il nostro corpo spirituale ma anche fisico.


Fumo

Fumo passivo e non, è sempre una cosa che ispiriamo e non solo l’olfatto viene danneggiato, ma il chakra della gola e del cuore viene seriamente compromesso a lungo andare. Vi sabota l’empatia, se già l’avete o se vorrete svilupparla, e perfino le relazioni con le altre persone potrebbero andare a rovinarsi, grazie al coinvolgimento del quinto chakra.

Elettronica

Computer, telefoni, televisioni, frigoriferi, condizionatori… chi non ha almeno una di queste cose? Tutti questi dispositivi, e non solo questi, sono seriamente dannosi per il nostro sistema sottile. Ne soffrono i chakra, oltre a toglierci energia. La lampada di sale è un aiuto ma non una soluzione. Cercare di utilizzare il meno possibile questi prodotti sarebbe solo un bene per la nostra salute. Come, ad esempio, il cellulare andrebbe tenuto nella borsa o nel marsupio o, quando siamo in casa, appoggiato sulla tavola, mai tenuto in tasca. Il televisore, evitando di lasciarlo acceso quando non lo si guarda, sarebbe una scelta saggia staccare addirittura la spina quando è spento. Per i cibi in frigorifero si può porre le mani a qualche centimetro di distanza e visualizzare dell’energia bianca che lo ricopre eliminando ogni energia nociva.


Piercing

Incriminati anche loro, se non tutti, alcuni. Applicarsi piercing lungo quella “linea” che collega ogni chakra, Sushumna, consiste in una sorta di ostacolo al fluire dell’energia e del collegamento tra uno e l’altro. Non un impedimento vero e proprio, ma pur sempre un ostacolo. Primo tra tutti quelli da evitare è il piercing alla lingua, come secondo, quello nelle parti intime.

In India vengono considerati delle cure, ad esclusione del piercing al naso che è esclusivamente per bellezza. Ognuno di loro ha uno scopo ben preciso. Quello al labbro, ad esempio, è considerato una cura contro la depressione, poi si passa a quelli nelle orecchie e così via.

Perché non applicare un piercing con una pietra? Se sfruttiamo la cristalloterapia e i piercing potremmo ottenere dei bei risultati!


Tatuaggi

La pratica dei tatuaggi è molto antica. Anche i Greci si tatuavano e perfino gli antichi Egizi. Essi servivano per identificarsi in un gruppo sociale, per sottolineare il proprio credo o, altre volte, si pensava che alcuni simboli donassero potere e protezione. Alcuni simboli sono molto antichi per cui potenti, con una funzione ben specifica. Per questo motivo prima di tatuarsi qualcosa è necessario pensarci bene. Una volta impresso sua vostra pelle un ideogramma bisogna tenere a mente che è un vero e proprio “simbolo di potere”, ossia un disegno che non è solo bello da vedere, ma anche utile e con una precisa funzione.


bd1530969be247d4dc85b60bfdfbf6eb