gg.PNG
cuervo_png_by_eross_666-d53a194_1462808449019

I piani Astrali

14125039_128829850902949_1722061459707741496_o
energia-del-cuore-matrix-2-point-720x340

Come gli strati di una torta, o di una cipolla, l’universo è suddiviso in dimensioni che, a loro volta, anch’essi sono suddivisi in altre dimensioni. Lo scopo ultimo di un essere umano è di evolversi fino all’arrivo dell’ultima dimensione, la dodicesima. E sono davvero molte le culture, odierne e passate, a dirlo. Il Buddismo ne è un esempio, il Satanista è alla continua ricerca del Magnus Opus, la Grande Opera, quella di evolversi fino a diventare un Dio quanto lo è un Demone. I faraoni dell’antico Egitto erano convinti che, una volta morti, li attendeva la vita eterna oltre una porta che si sarebbe aperta con l’Ankh, la chiave della vita eterna donatagli dagli Déi.

Come già raccontato nell'articolo "Albori Umani", l’uomo fu creato per alleviare gli Déi dalle fatiche dei lavori manuali, ma una volta rivelatosi che era in grado di pensare e che possedeva una coscienza ogni cosa cambiò. Uno degli Déi si schierò dalla loro parte e decise di aiutare l’uomo ad innalzarsi al loro livello di esseri superiori. Da qui hanno inizio le peripezie degli uomini per cercare la perfezione spirituale, l’illuminazione superiore. Allo stesso modo, però, vediamo l’altra faccia della medaglia giunta negli anni a venire, quella che cerca di sopprimere l’elevazione spirituale e che cerca di tenerci radicati al suolo, dove la materia tenta di superare l’antimateria, l’energia e la spiritualità. Non è un mistero che il Cristianesimo ha conquistato terre e si è arricchito a dismisura, negli anni, come se la materia ritenuta “preziosa” su questa dimensione possa avvicinarci di più al nostro completamento. Troni, scettri, anelli e tombe d’oro, quanto spreco di un materiale così prezioso… l’oro, si sa, alchenicamente rappresenta l’anima ma, allo stesso tempo, la terra. Quindi l’anima che rimane radicata al suolo, ed è questo che il Cristianesimo e le religioni monoteiste fanno: cercano di tenerci radicati al suolo. Non a caso aborrono ogni cosa sia spirituale, quindi lo yoga, la meditazione, la cristalloterapia, il reiki...; ogni cosa che spiritualmente ci arricchisce è un male, strumenti creati dal loro “Diavolo” malvagio, quando abbiamo già visto l’inganno sulla sua figura.

Anche il fatto di pregare il Dio Cristiano per ottenere qualcosa è un concetto sbagliato. Non tanto il pregare in sè, ma il come lo si fa. Pregando qualcuno che ci aiuti ad ottenere qualcosa è regalare a lui la nostra energia, chiedendo, se gli va, di aiutarci. E se, invece di inviare la nostra energia ad altri, la indirizzassimo direttamente al nostro obiettivo?

E’ come se a lavoro volessimo ottenere una promozione e occupiamo il nostro tempo ad inviare mail al presidente dell’azienda, affinché convinca il responsabile capo degli uffici a promuoverci. Credo sia molto più semplice e produttivo impiegare il tempo e le energie nell’impegnarsi e nel dimostrarci capaci del posto più elevato per ottenere una promozione. Così convinceremo noi stessi il responsabile capo, anziché aspettare che il presidente decida se leggere le nostre mail, e che decida se deve prendersi lui la briga di scegliere se meritiamo il posto più elevato in base a delle parole scritte, e poi spedire una nuova mail al nostro responsabile capo che ci dia una promozione.


164

Comunque sia, riguardo alle dimensioni astrali, queste sono dodici. I viaggi astrali ci permettono di visitare la quarta dimensione e c’è chi è in grado di rimanerci per ore, altri per pochi secondi. Rimanerci è un impiego disumano di energie perché uscire dal corpo fisico ed entrare in astrale causa una tremenda dispersione delle tali. Ma per evolverci spiritualmente, ossia per passare dalla terza dimensione, quale noi siamo, alla quarta consiste nell’essere in grado di rimanere fuori dal corpo fisico per sempre, senza mai esaurire le energie. Se dovessimo essere nella quarta dimensione e rimanere senza energie a disposizione anche solo per sopravvivere, moriremmo. Ma moriremmo definitivamente, non esisterebbe più la reincarnazione poiché avremmo esaurito tutto di noi. La nostra aura, il nostro spirito e il nostro essere. Proprio per questo motivo molte entità si trasformano in larve, appunto per non morire. Il che non è giusto nei confronti di un umano: ogni cosa che un essere spirituale fa a noi deve essere fatta sotto il nostro consenso. Sempre!

Anche noi abbiamo un dispendio di energie a rimanere qui, in questa dimensione, ma per il semplice fatto che possediamo un corpo materiale e fisico noi non possiamo estinguerci. Senza contare che è il sole e la luna a fornirci costantemente energia, come l’acqua gli alberi e tutti gli altri elementi della natura.

Nel caso fossimo carenti di energie spirituali i nostri chakra prendono automaticamente le energie dal corpo, in quanto è formato da molta, moltissima energia concentrata. Per questo motivo se soffriamo di problemi, ad esempio ai polmoni, significa che il chakra del cuore non funziona bene e si deve quanto prima sistemarlo. Adesso avete capito il nesso tra le due cose?

Con questo non vi sto dicendo di non andare dal medico e mettervi a meditare qualora riscontraste dei problemi. Assolutamente! Andate dal medico e meditate sul o sui chakra interessato/i.

viaggiofuoridalcorpo