gg.PNG
cuervo_png_by_eross_666-d53a194_1462808449019

Camento magico

15433774_220324825086784_8542738005768460666_n

Ci sono moltissimi metodi per caricare un oggetto, dal più veloce al più complesso e qui ne vedremo qualcuno.


Intanto, per iniziare, perché caricarlo?

Si carica qualcosa se si deve utilizzare quell’oggetto per determinati scopi in un rituale, nella vita quotidiana o durante la meditazione. Ad esempio si può caricare una pietra affinché ci aiuti a raggiungere il nostro scopo, un talismano perché ci protegga o una candela da usare in un rituale o durante un ringraziamento.


Caricamento con il fuoco.

Caricare un oggetto con il fuoco forse

è il metodo più semplice se si ha una

certa fretta. Serve solamente una

candela.

Ponete l’oggetto (in genere un amuleto,

un talismano, una pietra, un anello, un

pendolo, un sigillo) alla luce di una

candela accesa e lasciate che bruci,

meglio se al buio. Scegliete il colore più

consono allo scopo.


L’acqua per caricare.

Se avete la possibilità di un fiume, una fonte, una fontana o dell’acqua corrente immergeteci per una notte il vostro oggetto da caricare (in genere un amuleto, un talismano, una pietra, un anello, un pendolo, un athame, un calice).


La terra fornisce energia.

Solitamente per pietre, talismani e amuleti, sotterrate il vostro oggetto vicino alle radici di una pianta e in una sola notte il vostro strumento sarà carico d’energia. Nel caso di una pietra anche la pianta ne gioverà.


Il potere della luna.

Anche la luna non è da meno! Una notte sotto i suoi raggi e l’oggetto sarà carico. Prestate attenzione, però, che dev’essere piena.


Caricare con energie esterne.

Da qui iniziamo con le cose più complesse. A questo punto, se conoscete e sapete fare la visualizzazione, sedetevi in una posizione comoda con l’oggetto da caricare davanti a voi. Visualizzate l’energia che, dall’ambiente che vi circonda, entra nello strumento. Attenzione: anche il colore è importante, quindi prestateci attenzione.

Visualizzatelo sempre più carico di quell’energia, di quella luce brillante del colore da voi scelto.


Usare le proprie energie per caricare.

Come prima sedetevi comodi con lo strumento davanti a voi. Per questo però vi servirà più concentrazione. Ponete le vostre mani a coppa sopra all’oggetto da caricare e visualizzate l’energia, del colore corretto, che esce dalle mani ed entra nello strumento. Visualizzatelo sempre più carico di quell’energia, di quella luce brillante del colore da voi scelto.


Caricare con la magia sessuale.

E ora tocchiamo un argomento spinoso, difficile da reperire e che solitamente non tratto. Per questo motivo qui non mi soffermerò troppo ma dirò l’estremo essenziale.

Per caricare un qualsiasi oggetto con la magia sessuale vi servirà dell’energia creata sul momento. Con lo strumento davanti a voi iniziate a praticare l’autoerotismo. Così facendo sprigionerete una potente energia che ora andrete a incalanarla nell'oggetto. Visualizzatela, sentitela scaturire dall’orgasmo e dirigetela all’oggetto, che lo riempirà e lo visualizzerete illuminato di una luce potente.

cms-image-000003206cms-image-000003206
145033638102dc5a44
purificazione-energetica
Web agency - Creazione siti web Catania